Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Proseguendo nella navigazione sul sito accetti l'utilizzo dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Il nostro sito utilizza esclusivamente cookies tecnici per migliorare i servizi offerti. Non vengono utilizzati cookies di profilazione per l'invio di messaggi pubblicitari.

In ogni caso puoi sempre decidere di disabilitare l'utilizzo dei cookies dal tuo browser.

Per maggiori informazioni sulla nostra cookies policy e per istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l'informativa estesa

BOTULINO E ODONTOIATRIA

Il recepimento delle notizie dai media non sempre può essere considerato attendibile, specie quando non vengono approfondite e/o riportate integralmente. E' il caso della notizia parzialmente trapelata delle decisioni AIFA in merito all'uso della tossina botulinica estesa agli Odontoiatri. Riportiamo qui a seguito quanto effettivamente deciso da tale Ente:


*(Pagina 3 determina AIFA 241/2017 5° paragrafo)

"Considerato tutto quanto sopra esposto, l'estensione all'odontoiatra della possibilità di prescrivere e somministrare la tossina botulinica di tipo A per indicazioni terapeutiche può essere presa in considerazione esclusivamente per i medicinali Botox e Dysport e limitatamente alle indicazioni terapeutiche approvate (Botox: spasmo emifacciale e distonie focali associati; Dysport: spasmo emifacciale)".


*(Pagina 4 determina AIFA 241/2017 2° paragrafo)

"Si conferma che i medicinali sopraindicati non sono invece prescrivibili e somministrabili per tutti gli altri usi clinici menzionati nella letteratura portata a supporto della richiesta del 20 ottobre 2016, protocollo AIFA-STDG-A-13627 del 10.02.2017, dell'associazione Italiana di Medicina Estetica Odontoiatrica (SIMEO) e della Perioral and Oral Integrated Esthetics Scientific International Society (POIESIS)".


Questo quanto recepito dagli Ordini e Società Scientifiche.
Dott. Luigi Veronesi